Ripristinare la porta della differencia?

In questi giorni si sta levando, con più rumore del solito, il lamento circa la rivalità e le incomprensioni tra Capri e Anacapri. Questa volta il nocciolo della questione è la controversa e spinosa questione del traffico, con relativa ordinanza del sindaco di Capri, De Martino. Anacapri insorge. Con un particolare curioso e storicamente originale: il sindaco di Anacapri è caprese (e, per di più,…

...

Profumo di tempo e di ginestre

Quando gli antropologi e i sociologi analizzano il fenomeno migratorio del sud Italia, non mancano di mettere in evidenza un particolare importante: i meridionali, nel proprio bagaglio, si portano appresso, dovunque e comunque, i riti e i miti di appartenenza. Ripropongono, cioè, sotto altri cieli e in mezzo ad altre realtà umane, le rappresentazioni delle proprie radici etniche e culturali. La pr…

...

Se Capri è anche mia...

A Capri, nel periodo estivo, sbarca una media di oltre 20.000 persone al giorno.
Tra alberghi e B&B vari, c'è una disponibilità di circa 5000 posti letto e spesso non si trova un buco.
Poi ci sono le case-vacanza di habitué e chiattilli vari che ad agosto sembrano costituire la maggioranza della fauna locale.
Qualche migliaio di persone che si trasferisce qui per lavorare in strutture turistiche…

...

Cara monnezza, quanto mi costi?


C'è un valore, non troppo simpatico, che, per un motivo o per l'altro, cresce sempre. Si tratta dell'aliquota prevista, dal Comune di Anacapri, per la tassa rifiuti (TARI). Questa poco simpatica canaglia costituisce, insieme alle sue sorelle IMU e TASI, la famigerata Imposta Unica Comunale (IUC), che come si vede tanto unica non è.

La legge 208/2015, cioè la legge di stabilità per…

...

Un modello di Finanza contrapposto al nostro

Dalla caduta del muro di Berlino, 1989, fino ad oggi, la lunga marcia del capitalismo occidentale ha portato la finanza a concentrarsi su un modello unico che veniva considerato “invincibile”. La crisi del credito che ha tempestato l’economia e la finanza occidentale nel triennio 2007-2009, e da cui ancora fatichiamo ad uscire, ha svelato come in realtà questo modello aveva delle grosse carenze.
Q…

...

Introduzione alle Fattorie Sociali (PARTE II)

Nell'articolo precedente ci siamo lasciati con l'interrogativo se fosse possibile o meno replicare un progetto di Fattoria Sociale nella realtà locale di Capri e Anacapri. Bene, partendo da una ricerca sulle storie di successo in tutta Europa, e prendendo in considerazione ciò che la realtà della normativa italiana permette, ho provato a sintetizzare i vari aspetti: ne è uscita una tabella con i p…

...

Lunga vita al 25 Aprile

Mi è sempre piaciuto molto il 25 aprile. Proprio tanto. Forse è il giorno di festa che più apprezzo durante l’anno. Lo sento mio, lo sento vivo. Lo apprezzo più del Natale, più della Pasqua.

Fin da ragazzo sia chiaro, fin da quando ne ho compreso il significato.

I simboli sono importanti, in democrazia quanto in dittatura.

Credo che festeggiare retoricamente oggi questa data abbia ancora un sen…

...

Mi è sempre piaciuto molto il 25 aprile. Proprio tanto. Forse è il giorno di festa che più apprezzo durante l’anno. Lo sento mio, lo sento vivo. Lo apprezzo più del Natale, più della Pasqua. Fin da ragazzo sia chiaro, fin da quando ne ho compreso il significato. I simboli sono importanti, in democrazia quanto in dittatura. Credo che festeggiare retoricamente oggi questa data abbia ancora un senso…

...

Buona festa (della Liberazione)

L'aria tiepida e profumata di una primavera già matura, la collocazione strategica tra le festività pasquali ed il primo maggio, i primi bagni e le scampagnate. Come si fa a non amare il 25 aprile?
Soprattutto da studenti la festa della Liberazione é colonna portante di quel magnifico percorso che partendo con la Pasqua e passando per il periodo delle gite scolastiche e per il primo maggio, porta,…

...

Introduzione alle Fattorie Sociali (PARTE I)

Oggi parliamo di Fattorie Sociali: una delle best practice promosse e finanziate dalla Comunità Europea con lo scopo di utilizzare i terreni abbandonati per progetti di inclusione sociale, per quelle persone con basse capacità contrattuali, o per fini teraupetici, per coloro che abbiano disabilità mentali o relazionali.
Si tratta di riscoprire i valori delle società agricole e rurali e sviluppare i…

...

Pagina 3 di 7

Utilizziamo i cookie per fornire una migliore esperienza per i nostri utenti. Usando questo sito web, voi acconsentite al utilizzo dei cookie